Rassegna stampa

  Il Gruppo Speleo Archeologico Vespertilio dispone di un sofisticato robot, denominato R.E.C.U. (Robot for Esploration of Underground Cavity) che viene utilizzato come unitÓ di progressione in situazioni ambientali particolarmente ostili (fenditure, crolli, cunicoli ostruiti, presenza di CO2).

 

 Il robot, a cui Ŕ stato dato il nome di Tito, Ŕ stato impiegato per conto delle soprintendenze in diversi siti archeologici della Sabina tra cui le Terme di Cotilia e Trebula Mutuesca. Tito Ŕ stato utilizzato con successo anche a Roma in alcuni condotti presenti negli ipogei del Colosseo, del Foro Romano e nel Mitreo di Santa Prisca sull'Aventino. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Guarda video : http://www.youtube.com/watch?v=d8B_z2JU3YI